FRANCESCO MARINI saxofono

E’ nato a Roma nel 1960. Inizialmente clarinettista, intraprende successivamente lo studio del saxofono, strumento con il quale si diploma con lode nel 1984 al Conservatorio di Frosinone sotto la guida del M° Baldo Maestri.
Ha suonato con molti musicisti Italiani: T.Vittorini ,R.Gatto, E.Colombo, M.Giammarco , A.Salis , B.Tommaso , B.Biriaco , F.Boltro , P.Fresu , E.Pietropaoli , P.Tonolo , M.Lazzaro , R.Lai , R.Marcotulli , G. Mirabassi , G. Mazzocchetti , N. Piovani , E.Morricone ... e stranieri : Stevie Wonder , D.Holland , Kenny Wheeler , D.Murray , E.Lurie , Yoko Kanno, Henry Panion III ,A.Queen , G.Garzone , G.Siracusa , A.Jaume, V.Ganelin, M.Joseph , M.Dresser , Gunther Shuller, Pandelis Karageorgios...
Ha suonato con l'orchestra sinfonica della RAI di Roma prendendo parte all'esecuzione di gran parte del repertorio che preveda il saxofono in organico.
Dopo aver insegnato alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio, ha insegnato al Conservatorio di Matera , di Adria e di Napoli. Attualmente coordina il settore saxofoni dell'Universita` della musica.
Fa parte del quartetto "Animali Marini" con M.Lazzaro (chit.), M.Siniscalco basso), M.D'Agostino (batt.), della Eliseo Big Band di Tommaso Vittorini , del gruppo di Massimo Santantonio , con cui ha registrato ultimamente un CD del sestetto di R. Lai , e di molte altre formazioni. Fa parte dell ensemble Freon specializzato nell’esecuzione di musica contemporanea e del 900 .
Come compositore ed arrangiatore lavora da molti anni come assistente del M°Germano Mazzocchetti, ha composto in proprio la colonna sonora delle serie televisive "Stranieri" e “Zingari”, del film "Al centro dell' area di rigore" , del musical tratto dal libro "Porci con le ali" , di molti spettacoli teatrali per lo Stabile di Trieste , di una Suite tratta da Porgy and Bess per vibrafono e quintetto d’archi commissionata dal Festival Jazz di Ciampino , le musiche per il balletto “Animarrovescio” di Adriana Borriello eseguite dalla Orchestra Sinfonica delle Marche oltre a molte composizioni per organici vari,ma particolarmente per quartetto di saxofoni.
 
@